Logo

Informatici senza Frontiere

Informatici Senza Frontiere è una onlus che propone un nuovo uso della tecnologia: più intelligente, sostenibile e solidale.

Offre il proprio tempo, le proprie competenze, esperienze e passioni informatiche per realizzare progetti no profit, privilegiando contesti di emarginazione e difficoltà e situazioni di emergenza, in Italia e nei Paesi in via di sviluppo.

Il Festival

Dal 12 al 14 ottobre, tre giorni di confronti, dibattiti, laboratori e workshop per discutere come usare le nuove tecnologie in modo consapevole e scoprire le attività di Informatici Senza Frontiere.

Il programma della seconda edizione del Festival di Informatici senza Frontiere è disponibile cliccando qui: scopri il programma di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 ottobre.

Academy

Sei uno studente universitario di laurea triennale, specialistica o dottorato e vuoi partecipare all’Academy? Clicca qui per scoprire il bando.

Scuole

Per scoprire il programma speciale dedicato alle scuole cliccare qui.

il festival
mostre e laboratori

Sensoltre sei tu
Toccare, ascoltare, immaginare, oltre i sensi, esplorando le percezioni. Sensoltre è il primo percorso multisensoriale al buio tra quadri tattili realizzato da Informatici Senza Frontiere Onlus, con l'ausilio della tecnologia NFC. Arte, musica e tecnologia si fondono in uno stesso momento, creando una nuova ed emozionante realtà espositiva
La mostra è a ingresso libero ed è visitabile presso il Palazzo dell'Istruzione in Corso Bettini 84 con i seguenti orari: venerdì 12 ottobre (ore 10-12.30 e 14.30-19), sabato 13 ottobre (ore 10-12.30 e 14.30-19) e domenica 14 ottobre (ore 10-12.30)
Informafrica
Nei Paesi in via di sviluppo l'informatica è opportunità: di studio, di lavoro, di integrazione, di comunicazione, di socializzazione. Il laboratorio offre la possibilità di parlare con la volontaria ISF Elvira Simoncini che da anni segue il suo progetto, di sentire i suoi racconti e farle domande
Il laboratorio è a ingresso libero. Si svolgerà presso il Palazzo dell'Istruzione in Corso Bettini 84, da venerdì 12 a domenica 14 ottobre con i seguenti orari: dalle 9.30 alle 12.30, dalle 14.30 alle 18.30.
Trashware
Un laboratorio per imparare tutti i segreti del trashware, attività che permette di evitare lo smaltimento inutile di materiale inquinante: per un pc da 17 pollici sono necessari ben 240kg di carburante fossile
Il laboratorio è a ingresso libero. Si svolgerà presso il Palazzo dell'Istruzione in Corso Bettini 84, sabato 13 ottobre, ore 11-13 e 14.30-16.30. La registrazione è obbligatoria (nella sezione "Programma").
Bitlandia
Un laboratorio per esplorare come funzionano la scienza e la tecnologia che ti circondano: scopriremo insieme la corrente elettrica, i componenti elettronici, il linguaggio Scratch per creare una tastiera musicale.
Il laboratorio è a ingresso libero. Si svolgerà presso il Palazzo dell'Istruzione in Corso Bettini 84, sabato 13 ottobre, ore 9-10.30, 10.30-12, 15-16.30, 16.30-18. La registrazione è obbligatoria (nella sezione "Programma").
P

il festival
tra i protagonisti

Vittorino
Andreoli

psichiatra e scrittore, membro The New York Academy of Sciences; presidente onorario Section Committee on Psychopathology of Expression, World Psychiatric Association. Interviene venerdì 12 ottobre, ore 21

Annalisa
Magone

presidente Torino Nord Ovest. Interviene domenica 14 ottobre, ore 11.30

Federico
Faggin

fisico, inventore e imprenditore italiano. Interviene sabato 13 ottobre, ore 11.30

Giuseppe
Mayer

chief digital officer Armando Testa, autore di Trasformazione digitale di Dario Cardile, Giuseppe Mayer e Pepe Moder (Egea). Interviene sabato 13 ottobre, ore 17.

Don Antonio
Mazzi

fondatore Comunità Exodus. Interviene venerdì 12 ottobre, ore 18

Norberto
Patrignani

docente di Computer Ethics Politecnico di Torino. Interviene venerdì 12 ottobre, ore 15 e sabato 13 ottobre, ore 15. 


presidente FBK-Fondazione Bruno Kessler, presidente Compagnia di San Paolo. Interviene venerdì 12 ottobre, ore 11.

Elisabetta
Soglio

responsabile Buone Notizie-Corriere della Sera. Interviene venerdì 12 ottobre, ore 11.

informatici senza frontiere
news

Rovereto capitale dell’informatica sociale

Convegni costantemente affollati e grande partecipazione di pubblico agli oltre 30 incontri, laboratori e workshop che hanno animato Rovereto per il Festival di Informatici Senza Frontiere, che si è chiuso questa mattina con un convegno nel quale sono stati affrontati i temi del futuro del lavoro nell’era dei robot e della rivoluzione digitale.

Torna a Rovereto il Festival di Informatici Senza Frontiere: la tecnologia al servizio dei più deboli

Dal 12 al 14 ottobre torna a Rovereto il Festival dell’informatica sociale con ospiti come don Antonio Mazzi, Vittorino Andreoli, Francesco Profumo, Federico Faggin, Giuseppe Mayer, don Dante Carraro e Marco Bentivogli. Ma protagonisti saranno soprattutto i volontari di ISF che racconteranno i progetti nazionali e internazionali sui quali stanno lavorando. La partnership con Buone …

Chiuso il Festival dell’informatica al servizio del sociale In 3.000 a Rovereto hanno affollato incontri e workshop. Protagonisti Francesco Profumo, Umberto Ambrosoli ed Elsa Fornero

Sale costantemente affollate con centinaia di partecipanti agli oltre 30 convegni, laboratori e workshop che hanno animato Rovereto per il Festival di Informatici Senza Frontiere, che si è chiuso questa mattina con l’intervento di Elsa Fornero, il già ministro del lavoro che ha parlato di come sarà l’occupazione nell’era dell’industria 4.0.

Ecco le scuole vincitrici del Premio Digital School per l’informatica sociale

Il Sant’Anna di Pisa, il Don Milani di Rovereto, il Greppi di Monticello Brianza, il Keynes di Castel Maggiore (Bologna), l’Itis Meccatronico di Vicenza, il Fermi di Padova e la scuola primaria bilingue di Benevento Il Festival di informatici Senza Frontiere che si aprirà domani a Rovereto premierà 7 istituti di formazione che si sono particolarmente contraddistinti per l’utilizzo dell’informatica al servizio del …

informatici senza frontiere
rassegna stampa

Faggin: «Non dobbiamo temere le macchine ma gli uomini»

Il Trentino / di Matteo Cassol «Non dobbiamo temere le macchine, ma gli umani che controllano quelle macchine»: a dirlo è Federico Faggin, a cui si devono il primo microprocessore della storia (l’Intel 4004, realizzato all’inizio degli anni Settanta) e le successive due generazioni. Il fisico, inventore e imprenditore sarà uno dei protagonisti del festival “Informatici …

Patrignani: «Perché vanno fermati i robot killer»

L’Adige / di Tommaso Gasperotti «Il rischio più grosso è quello di perdere il controllo. Di avere in giro per il pianeta automi in grado di muoversi e sparare autonomamente, senza più essere comandati dalla mano dell’uomo». Sembra uno scenario fantascientifico, alla Blade Runner o da serie tipo Star Trek, ma quella descritta da Norberto Patrignani …

Bentivogli: «Robot in fabbrica? L’uomo creativo è insostituibile»

Il Trentino / di Matteo Cassol «Ha fatto saltare molti più posti di lavoro Bill Gates di quanti mai potranno toglierne i robot»: parola di Marco Bentivogli, segretario generale Fim-Cisl, relatore inserito proprio in quota “robot e futuro del lavoro” nel programma del festival “Informatici senza frontiere”, in programma a Rovereto da venerdì 12 a …

Buona e utile, la tecnologia sposa l’etica

Tuttoscienze – La Stampa Il maestro Vincenzo Deluci è un noto jazzista, tetraplegico a causa di un incidente stradale. Ma è tornato a suonare la tromba grazie a un riadattamento molto particolare del suo strumento. La scienza l’ha aiutato. Dove non arriva la meccanica – non sempre ce la si può cavare con un semplice supporto …

Se un pc ti salva dal crimine

Corriere della Sera-Buone Notizie / di Paola D’Amico Il sogno di diventare ingegnere s’era spezzato quando il padre era finito nelle mani degli usurai. Michele, in quella tristemente nota periferia di Napoli che è Scampia, è nato e cresciuto ma ha anche trovato il suo riscatto. Ha partecipato al primo bando – era il 2016 – …

Nuove tecnologie e futuro sfilata di esperti e relatori

Il Trentino È la seconda edizione, quella che parte la prossima settimana, del festival “Informatici senza frontiere”, ma se quella della scorso anno si poteva considerare una sorta di “numero zero”, come ha spiegato il rettore dell’Università di Trento Paolo Collini, quest’anno si fa sul serio, con il sostegno della Provincia e della Dedagroup, una delle …

«Informatici senza frontiere», il festival

L’Adige / di Tommaso Gasperotti «Il 60 per cento dei ragazzi dai 10 ai 18 anni usa il proprio smartphone durante la notte, rimanendo sveglio per chattare o guardare foto e video. Il 57 per cento afferma di postare quasi ogni giorno una fotografia sulla rete, il 40 per cento di conoscere compagni che sono stati …

L’informatica? Senza frontiere

Corriere Buone Notizie / di Enzo Riboni L’informatica e le nuove tecnologie possono escludere, emarginare chi non possiede le competenze necessarie. E i primi a essere tagliati fuori sono i più deboli, chi vive in povertà, in situazioni di emarginazione sociale o in difficili contesti geografico-ambientali.