Fabrizio
Valletti
Gesuita, romano e fondatore del Centro Hurtado di Scampia a Napoli, dopo anni trascorsi tra Livorno, Firenze (al tempo di La Pira e Balducci) Follonica e Bologna, si occupa di assistenza alle carceri di Poggioreale e Secondigliano.
La sua esperienza nel popoloso quartiere all'estrema periferia nord di Napoli, divenuto l'emblema del degrado e dell'abbandono, viene raccontata nel libro "Un gesuita a Scampia”.
Anno dopo anno il Centro Hurtado ha dato vita a numerosi progetti come: un laboratorio di sartoria e uno di legatoria, un orto nel carcere di Secondigliano, una biblioteca, un'orchestra di bambini, un caffè letterario, progetti contro la dispersione scolastica, corsi di formazione professionale, attività artistiche e sportive e un portale internet.
venerdì 12 ottobre 2018 / ore 16:30 - 18:00
Palazzo Alberti Poja
Informatici Senza Frontiere presenta / L’inclusione nelle periferie
Incontro con
Massimo Pepe, consiglio direttivo Informatici Senza Frontiere
padre Fabrizio Valletti, gesuita, fondatore del Centro Hurtado di Scampia a Napoli